Audiolibri gratis in Italiano e in lingua originale

di L. Pirandello – “la morsa”

Audiolibri in Italiano e in lingua originale.

leggono Roberta Botta Livia ed Enrico Martino ,valter zanardi
Una stanza in casa Fabbri. Uscio comune infondo. Uscio laterale a sinistra. Due finestre laterali a destra.
Poco dopo alzata la tela, Giulia, che sta presso la finestra più infondo, con le spalle al pubblico, a guardarfuori, fa un atto di sorpresa e si ritrae; posa su un tavolinetto il lavoro a uncino che ha in mano e va a chiudere l’uscio a sinistra, in fretta ma cauta, poi attende presso l’uscio comune.
Entra Antonio Serra.
Giulia (buttandogli le braccia al collo, piano, contenta): Già qui?
Antonio (schermendosi turbato): No, ti prego!
Giulia: Non sei solo? Dove hai lasciato Andrea?
Antonio (sopra pensiero): Sono tornato prima: stanotte.
Giulia: Perché?
Antonio (irritato della domanda): Con una scusa. Era vero per altro. Dovevo trovarmi qui di mattina, per affari.
Giulia: Non me n’hai detto nulla. Potevi avvisarmene.
Antonio (la guarda e non risponde).
Giulia: Che è avvenuto?
Antonio (a bassa voce, ma vibrata; quasi con rabbia): Che? Temo che Andrea sospetti di noi.
Giulia (restando, con sorpresa piena di spavento): Andrea? Come lo sai? Ti sei tradito?
Antonio: No: tutti e due, se mai!
Giulia (c.s.): Qui?
Antonio: Sì. Mentre scendeva… Andrea scendeva davanti a me, ti ricordi? con la valigia. Tu facevi lume dalla porta. E io nel passare… Dio, come s’è sciocchi talvolta!
Giulia (c.s.): Ci ha visti?
Antonio: M’è parso che si sia voltato, scendendo.
Giulia: Dio, Dio…. e sei venuto a dirmelo… Così?
Antonio: Tu non ti sei accorta di nulla?
Giulia: Io no, di nulla! Ma dov’è Andrea? dov’è?
Antonio: Dimmi: m’ero già messo a scendere, quando lui ti chiamò?
Giulia: E mi salutò! Fu dunque nello svoltare dal pianerottolo giù?
Antonio: No, prima, prima.
Giulia: Ma se ci avesse visti…
Antonio: Intravisti, se mai. Un attimo!
Giulia: E ti ha lasciato venir prima? Possibile? Sei ben sicuro che non è partito?